La nostra storia

Dal 1985 insieme per educare

La nostra storia

Il “Centro Studi Vassale” nasce nel 1985 da un’idea della fondatrice Isabella Vassale.

L’Istituto è quindi presente sul territorio da oltre trent’anni nei quali ha aiutato centinaia di studenti a recuperare gli anni scolastici perduti ed a diplomarsi.

Nel 1991 ottiene il riconoscimento legale dal Ministero della Pubblica Istruzione con il corso di Liceo Linguistico per il quale attiva tutte le classi e svolge gli esami di Stato in sede.

Nel 2015 subentra la nuova attuale gestione che prosegue il percorso intrapreso aggiornando la didattica ai nuovi corsi scolastici dell’ultima riforma.

Ora è possibile quindi frequentare presso la nostra sede sia i Licei che gli Istituti tecnici e i principali corsi Professionali.

Nel 2018 l’Istituto lascia la propria sede storica di Via Sapri per trasferirsi al primo piano del prestigioso palazzo “Croce di Malta” di Via Mazzini, con ingresso dedicato da Via Tommaseo al numero 8.

La nuova sede ha finalmente spazi adeguati all’aumentare delle iscrizioni degli ultimi anni: occupa circa 450 metri quadrati con 10 aule, il laboratorio di informatica, sala professori, segreterie, sala ristoro e spazi comuni.

La nostra esperienza ci ha insegnato l’attenzione per le esigenze degli allievi di ogni età.
Ci poniamo come principale scopo la qualità dell’insegnamento, offrendo ai nostri studenti non solo la capacità di superare gli esami di fine anno ma anche la preparazione ad affrontare il mondo del lavoro.

Nei nostri corsi mattutini si possono recuperare gli anni perduti, cambiare indirizzo di studi ed acquisire un titolo di studio nel minor tempo possibile.

Nel recupero degli anni scolastici gli studenti trovano consolidate e collaudate metodologie di insegnamento che offrono un’assistenza didattica in grado di migliorare il metodo di studio e, attraverso il contatto quotidiano con i docenti, verificare i miglioramenti passo dopo passo.

L’istituto chiaramente offre la possibilità di affrontare gli anni scolastici anche uno per volta quando è necessaria, per impegni sportivi o esigenze personali, una maggiore flessibilità di orari e una minore frequenza rispetto alla scuola statale.

L’efficienza dell’Istituto è fondata sull’esperienza didattica, la capacità organizzativa e la validità delle scelte adeguate ai singoli casi.